Dermatite atopica: cos’è e come si tratta

Salute
donna con dermatite

Scopriamo insieme cos'è e come si tratta la dermatite atopica. Il termine dermatite viene generalmente utilizzato per riferirsi a stati infiammatori della cute, come eruzioni cutanee, acne o persino forfora da desquamazione del cuoio capelluto. I sintomi più comuni riferibili a dermatite sono arrossamento, secchezza e prurito diffuso o localizzato; nei casi più gravi possono presentarsi anche stati desquamativi e vescicole.

Un particolare tipo di dermatite è la dermatite atopica, o eczema. Anche se i due termini sono spesso usati in modo intercambiabile, bisogna ricordare che entrambi si riferiscono a uno stato in cui la pelle risulta infiammata e irritata.

La dermatite atopica in genere inizia durante l'infanzia, per poi decrescere d’intensità dai 5 anni d’età. Quest'ultima provoca spesso eruzioni cutanee rosse localizzate nelle pieghe dei gomiti e delle ginocchia. La dermatite atopica è causata da un difetto genetico della barriera cutanea che predispone la cute all’infiammazione. È spesso a carattere familiare e molti pazienti o i loro familiari affetti da dermatite atopica presentano anche l’asma indotta da allergia o la febbre da fieno, o entrambe (quella che i medici definiscono triade atopica dei sintomi).
Altre cause della patologia non sono note, anche se possiamo ipotizzare che la simultaneità di diversi fattori, tra cui stress e cause ambientali riconosciute (come l'utilizzo di saponi aggressivi e lavaggi troppo frequenti), possano portare all'acuire della sintomatologia.

È importante ricordare che la dermatite atopica non è contagiosa, anche se spesso la sua manifestazione può causare molte difficoltà relazionali e psicologiche nel soggetto che ne soffre.



Diagnosi e trattamento


La dermatite atopica deve essere diagnosticata da un medico di base o da un dermatologo specializzato. Non esiste attualmente una terapia che porti a guarigione, tuttavia possono esser prescritti e utilizzati farmaci corticosteroidi, immunomodulatori, antistaminici e talvolta antibiotici.

Altresì sono spesso utili alcune misure di cura cutanea, come:

  • Utilizzare detergenti e/o una base lavante delicata, come Kouriles Base Lavante.
  • Applicare gli idratanti (unguenti o creme) subito dopo la doccia, quando la cute è umida.
  • Ridurre la frequenza dei lavaggi ed utilizzare solamente acqua tiepida.
  • Picchiettare la cute per asciugarla con un asciugamano morbido, anziché sfregarla.
Inoltre i soggetti dovrebbero cercare di diminuire lo stress emotivo, spesso causa di rush cutanei e prurito.

In ogni caso un valido aiuto per chi soffre di dermatite atopica può essere Kouriles Spray Lenitivo che idrata e riduce la sensazione di prurito. Inoltre lenisce i sintomi della pelle sensibile soggetta a dermatiti e irritazione da sfregamento.

Ultime news dal blog

Internet è pieno di articoli sulla dermatite, sono così tanti che è facile perdersi. Per questo abbiamo deciso di creare un blog, pillole di informazioni, facili da consultare, per tutti quelli che hanno voglia di sapere o anche solo di curiosare.

Curiosità

Cos’è il bisabololo e a cosa serve?

Il bisabololo è un composto naturale con molti benefici tra cui quello lenitivo e anti-infiammatorio. Si rivela essere l’ideale per le pelli sensibili.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi